Le interviste di MOHD: Piero Lissoni, sull’importanza del “domani”

24 Febbraio 2021

Piero Lissoni ©Veronica Gaido

L’importanza della casa progettata con attenzione, gli spazi contract in dialogo con la comunità e un consiglio ai giovani designer

L’importanza della casa progettata con attenzione, gli spazi contract in dialogo con la comunità e un consiglio ai giovani designer: Piero Lissoni ci apre le porte del suo mondo attraverso parole essenziali e puntuali, ben misurate e dense di significato. Caratteristiche che ritroviamo nel suo stile progettuale, privo di fronzoli ma ricco di eleganza, funzionale e in grado di interpretare i cambiamenti dello stile di vita e delle esigenze di chi vive gli spazi: dalla casa alla nautica, senza dimenticare gli spazi pubblici.

Con il salone del mobile a settembre, le aziende come gestiranno la presentazione delle nuove collezioni?

Come sappiamo i tempi dell’arredo non sono veloci come quelli della moda, per questo molte aziende avranno la necessità fare delle anticipazioni in primavera per poter essere di nuovo pronti per aprile 2022. Inoltre, visto che a settembre non potremmo ancora muoverci liberamente, ci sarà un grande lavoro bellico, per questo dobbiamo far sentire che il settore è presente e unire tutte le forze.

Divano Matic di Piero Lissoni per Knoll
Divano Avio di Pierlo Lissoni per Knoll

Prima della pandemia il contract alberghiero stava vivendo un momento di attività serrata, com’è la situazione adesso?

Ci sono stati dei rallentamenti sui progetti in corso, ma i nostri clienti per fortuna non hanno modificato né la volontà di aprire gli alberghi, anche se con qualche mese di ritardo, né l’idea del progetto alberghiero. Ci tengo però a precisare che come studio di progettazione abbiamo sempre guardato agli alberghi non come spazi specifici, fini a se stessi, ma come creature multifunzionali che hanno sempre dialogato con la comunità e che sono diventate parti integranti del luogo in cui sorgono. Stiamo facendo piccoli aggiustamenti e adattamenti a seguito della pandemia, ma devo dire che l’approccio generale, sia nostro che dei nostri clienti, non è cambiato. 

Seduta KN 04 di Piero Lissoni per Knoll

Le restrizioni sugli spostamenti ci hanno costretto a un’esistenza di prossimità e in senso positivo a riscoprire il quartiere. Questa nuova consapevolezza potrebbe tradursi in una trasformazione delle città e dell’edilizia residenziale?

Sicuramente potranno esserci dei piccoli cambiamenti, per esempio mi sembrano molto interessanti i progetti della “città dei 15 minuti” su cui molti sindaci stanno lavorando, da Parigi a Milano, un progetto che la pandemia ha solo accelerato e reso un’urgenza. Però non penso che le città potranno essere stravolte, come alcuni colleghi ipotizzano proponendo progetti al limite del surreale e mai realizzabili. 

Riguardo alle residenze, quello che auspico è che questo periodo abbia cambiato la lista delle priorità nella vita delle persone e che la casa torni ad avere dignità, che la gente torni ad investire nelle proprie abitazioni.

Poltrona Diner di Piero Lissoni per Baxter

Quali sono le specificità della progettazione di un interno nautico di altissimo livello?

Credo che la specificità sia nel fatto che lo spazio all’interno di un’imbarcazione è rigidamente vincolato, molto di più rispetto all’architettura tradizionale i canoni vengono portati al limite estremo e non è possibile sbagliare neanche di un millimetro. Per quanto riguarda il resto, nei progetti di interior che ho realizzato nel mondo della nautica ho semplicemente trasferito il mio approccio architettonico. 

In termini di approccio al progetto che differenza c’è (se c’è) tra la sua generazione e i giovani progettisti di oggi?

La sensazione che ho è che i giovani designer, parlo delle ultime due generazioni, lavorino quasi one shot, presentando progetti fini a se stessi, senza una vera visione con spostamenti tecnologici, stilistici e linguaggi difficili da seguire. Il nostro è un lavoro che funziona quando si ha una profonda collaborazione e un continuo dialogo con le aziende. Ecco, ho l’impressione che molti giovani designer portino dei progetti molto ben confezionati ma falsamente finiti, e troppi copiano spudoratamente.

Guardaroba Boutique Mast di Piero Lissoni per Porro

Tra tutti i progetti di design che ha firmato quale e perché, secondo lei, è quello che il pubblico ha più capito e amato?

Sarà sicuramente quello che farò domani.

Divano e sedie da esterni Borea di Piero Lissoni per B&B Italia
Baxter Diner
Baxter Tebe
Knoll KN04
Porro Boutique Mast
B&B Italia Borea Divano
B&B Italia Borea Poltroncina
Flos Captain Flint Outdoor
Knoll Matic

That’s Milano.
That’s More.

Una nuova esperienza di design, nella capitale del design: il nuovo showroom Mohd, in via Turati 3.

Visita lo showroom

Via Filippo Turati, 3
20121 Milano MI
Italy

Scegli i prodotti che ti ispirano e aggiungili alla Board

Crea e ricevi la tua board da condividere con chi vuoi oppure con un designer di mohd per informazioni o assistenza.

Dopo l’invio, puoi creare altre board, non c’è limite alla tua ispirazione.

Ho Capito, continua

Ricevi la tua Mohdboard con i prodotti che hai aggiunto

Invia il form, riceverai un’email con il link alla board dei prodotti che hai selezionato.

Condividi la tua ispirazione con il tuo partner e con gli amici, oppure con un designer di mohd per informazioni.

Dopo l’invio, puoi creare altre board. E se questa board non ti ispira più, puoi svuotarla con un reset e ricominciare.

Vuoi cancellare questa board? Fai un reset

Controlla la mail, la tua ispirazione è arrivata.

Ti abbiamo inviato un’email con il link alla board dei prodotti che hai selezionato.

Chiudi