Alessandro Poli: le origini di Servomuto tra grafica e moda

7 Settembre 2023

Alessandro Poli - Ph@Guido Barbagelata

È il designer che ha riportato in auge il paralume in tessuto combinando artigianato e creatività

Presenza fissa nelle case di un tempo, il paralume in tessuto era caduto nell’oblio mettendo a rischio anche una tradizione artigiana preziosa. Ed è soprattutto merito di Alessandro Poli e del suo studio Servomuto se negli ultimi anni questo elemento funzionale e decorativo è tornato ad essere protagonista della progettazione luminosa e decorativa degli interni. Ci voleva una voce fuori dal coro, un pensiero “out of the box” per reinterpretare il paralume, non a caso Poli ha una formazione che si articola tra grafica e moda. E proprio dalla sua ricerca sul tessuto, come lui stesso racconta, è nata l’idea di recuperare la tradizione artigianale della produzione dei paralumi ed evolverla sia in modo indipendente sia attraverso la collaborazione con marchi prestigiosi, in primis Contardi.

calypso by contardi

Qual è la tua formazione e come sei arrivato all’idea di Servomuto?

Mi sono laureato allo IED di Milano in graphic design, la grafica e la moda sono stati i miei mondi di riferimento soprattutto quando si trattava di progetti indipendenti. Mi piaceva partire da una idea, da un concetto e cogliere l’occasione per fare comunicazione. L’ho fatto ad esempio con una mia linea di T-Shirt e passare dalla moda al design è stato un passo naturale. Servomuto nasce così, nel 2010, legando la ricerca sui tessuti, lo stile, le tradizioni artigianali e sartoriali della manifattura al mondo dell’illuminazione.

Arcipelago so contardi

Come mai avete scelto il nome Servomuto?
Il Servomuto è un elemento che è sempre stato presente nelle case di tutti i nonni italiani e che quindi ha accompagnato l’infanzia e l’adolescenza di molti della mia generazione. È un oggetto che viene dal passato e che ha una sua ben precisa utilità, ma che poi negli anni è finito un po’ nel dimenticatoio. Proprio come è stato per i paralumi in tessuto che solo da qualche anno sono tornati in auge ma che erano stati soppiantati da faretti e luci tecniche per lungo tempo. La parola Servomuto ha diversi significati in italiano a seconda che sia scritta per intero o separata, e giocando su questo doppio significato, ho pensato di rappresentare il logo del marchio graficamente con una maschera sadomaso senza la bocca. Un simbolo forte che tanto si discosta dalla delicatezza del paralume classico in tessuto, un logo che potrebbe essere più legato ad una etichetta indipendente della moda piuttosto che al mondo del design. Ancora una volta questi due mondi hanno trovato modo di convivere. Il contrasto mi ha divertito ed ha funzionato perché durante il primo fuorisalone del 2010 il logo è stato rubato dallo stand: segno che piaceva.

calypso floor contardi

Quando lavori a un nuovo progetto quali sono le priorità?
Ci sono diversi pensieri. Intanto creare un prodotto che possa rispondere ad alcune esigenze stilistiche ed estetiche nelle quali mi riconosco e poi che siano anche di facile comprensione e riconoscibilità per il cliente finale. Creare oggetti senza tempo, “timeless”, liberi dalle mode e dalle stagionalità e che abbiano sempre un forte carattere “Servomuto”. Oggetti che non appartengano ad un periodo preciso, e che per questo non annoiano e non sono schiavi del gusto delle mode. Inoltre, nel DNA di Servomuto, una priorità è che tutto venga realizzato in Italia quindi il pensiero è sempre rivolto alle risorse e alla mano d’opera che posso utilizzare per preservare il Made in Italy.

calypso so xl contardi

Le vostre lampade hanno uno stile innovativo ma anche sempre evocativo e d’atmosfera: come si conciliano questi due aspetti?
A prpposito dell’importanza del concetto di Timeless, l’obiettivo che ho sempre chiaro è quello di creare oggetti iconici, che rimandino immediatamente alla tradizione, che restituiscano un senso di appartenenza e di intimità, oggetti che pur se innovativi appartengano sempre un po’ all’imaginario collettivo e per questo motivo risultino “accoglienti”

In tema di decorazione e stile c’è un’epoca in particolare che ti affascina in questo momento?

Ci sono parecchi stili che apprezzo e con i quali cerco sempre di creare mash-up interessanti: mi piace il rigore degli anni ‘30 ma anche l’ironia del pop degli anni ‘80, la libertà dei ’60 e la spinta minimale dei ’90. Quello che mi spinge nell’approcciare un nuovo progetto è sempre la voglia di sperimentare una fusione tra diversi aspetti seguendo l’ispirazione del momento e cercare di perseguire una visione.

Contardi Arcipelago TA Lampada da Tavolo
Contardi Arcipelago TA Lampada da Tavolo
Contardi Arcipelago SO Lampada a Sospensione
Contardi Calypso Lampada da Terra
Contardi Calypso Lampada da Terra
Contardi Calypso So Lampada a Sospensione
Contardi Calypso So Lampada a Sospensione
Contardi Calypso So Lampada a Sospensione
Contardi Calypso So Lampada a Sospensione Outdoor

Scegli i prodotti che ti ispirano e aggiungili alla Board

Crea e ricevi la tua board da condividere con chi vuoi oppure con un designer di mohd per informazioni o assistenza.

Dopo l’invio, puoi creare altre board, non c’è limite alla tua ispirazione.

Ho Capito, continua

Ricevi la tua Mohdboard con i prodotti che hai aggiunto

Invia il form, riceverai un’email con il link alla board dei prodotti che hai selezionato.

Condividi la tua ispirazione con il tuo partner e con gli amici, oppure con un designer di mohd per informazioni.

Dopo l’invio, puoi creare altre board. E se questa board non ti ispira più, puoi svuotarla con un reset e ricominciare.

Controlla la mail, la tua ispirazione è arrivata.

Ti abbiamo inviato un’email con il link alla board dei prodotti che hai selezionato.

Chiudi