Nel segno di Kengo Kuma

9 Settembre 2021

Kengo Kuma Book

Un volume Taschen con circa 500 illustrazioni ripercorre la carriera dell’architetto giapponese dagli anni Ottanta a oggi

«Rispettare semplicemente la cultura e l’ambiente del luogo in cui sto lavorando». È così, con questo approccio all’insegna del legame con il territorio e un’attenzione particolare alla sostenibilità, che Kengo Kuma ha ideato alcune delle architetture più suggestive e degne di nota degli ultimi decenni. Soprattutto in Giappone, il suo Paese, dove ha dato alle nuove costruzioni un rinnovato vigore e una ritrovata leggerezza.

GC Prostho Museum Research Center, Kasugai, Aichi, Japan, 2008–10. Copyright: © Daici Ano

Una carriera lunga e felice, iniziata dopo dopo aver studiato a Tokyo e New York, che oggi l’architetto giapponese, nato a Yokohama nel 1954, ripercorre in una monografia edita da Taschen e curata con Philip Jodidio, direttore della rivista Connaissance des Arts per oltre venti anni. Un volume formato XXL, intitolato “Kuma. Complete Works 1988-Today” e arricchito da circa 500 illustrazioni comprendenti fotografie, schizzi e planimetrie, in cui il celebre progettista asiatico, fondatore dello studio Kengo Kuma & Associates, analizza in dettaglio progetti cruciali e opere ancora in fase di realizzazione.

The Exchange Sydney, Australia, 2019. Copyright: © Martin Mischkulnig

E così, pagina dopo pagina, vengono fuori tutti i suoi codici e le sue priorità: dal suo essere sempre ispirato dalla tradizione ma allo stesso tempo saldamente ancorato al presente al fatto di essere riuscito a tradurre le abilità tecniche e le risorse locali in edifici al passo con i tempi. Dalla sua grande capacità di far emergere qualità inaspettate in ciascun materiale, come dimostra il Museo d’arte popolare dell’Accademia cinese di Belle Arti con tegole di scarto, all’essere promotore di una nuova architettura tattile caratterizzata, si legge nella presentazione, “da superfici accattivanti, strutture innovative e forme fluide che ristabiliscono una connessione tra le persone e la materialità delle abitazioni”.

Kuma. Complete Works 1988-Today

di Kengo Kuma, Philip Jodidio

Lingue: inglese, francese, tedesco

Cartonato cm 30,8 x 39

460 pagine, 150 euro

Nell’immagine di copertina: Yusuhara Wooden Bridge Museum, Yusuhara, Kochi, Japan, 2010. Copyright: © Takumi Ota Photography

Mohd
Officina Milano

Una nuova esperienza di design, nella capitale del design: il nuovo spazio Mohd, in via Macchi 82.

Scopri di più

Scegli i prodotti che ti ispirano e aggiungili alla Board

Crea e ricevi la tua board da condividere con chi vuoi oppure con un designer di mohd per informazioni o assistenza.

Dopo l’invio, puoi creare altre board, non c’è limite alla tua ispirazione.

Ho Capito, continua

Ricevi la tua Mohdboard con i prodotti che hai aggiunto

Invia il form, riceverai un’email con il link alla board dei prodotti che hai selezionato.

Condividi la tua ispirazione con il tuo partner e con gli amici, oppure con un designer di mohd per informazioni.

Dopo l’invio, puoi creare altre board. E se questa board non ti ispira più, puoi svuotarla con un reset e ricominciare.

Controlla la mail, la tua ispirazione è arrivata.

Ti abbiamo inviato un’email con il link alla board dei prodotti che hai selezionato.

Chiudi